Quando si parla di musica, per Riccardo Cocciante l’Italia deve puntare più in alto.

D’altra parte tanti Paesi del mondo detengono prestigiosi premi che mettono in lizza i più grandi talenti presenti nelle chart, mentre l’unico evento annuale che ci contraddistingue nel mondo della musica resta sempre Sanremo.

'In Italia? Manca un grande premio per la musica, tipo Grammy. Esiste in moltissimi Paesi, ma da noi no, perché si punta tutto su Sanremo', ha dichiarato Riccardo Cocciante all’Ansa.

'È la risposta che ricevo quando propongo l'idea. Però sono cose diverse: a Sanremo, che non biasimo, ci deve essere, ha fatto scoprire tanti talenti, si premiano la canzone e il cantante, mentre un grande riconoscimento di qualità per l'album, gli interpreti, i produttori, gli autori e così via andrebbe a premiare il lavoro di tutta la squadra'.

Mentre Cocciante attende che il suo progetto venga preso in considerazione, prosegue con gli altri impegni in agenda, fra cui la recente opera pop 'Notre Dame de Paris' ispirata al capolavoro di Victor Hugo, per cui ha scritto le musiche in italiano.

'È una storia che nel linguaggio musicale di oggi racconta la paura dell'altro e esalta il valore della diversità, l'importanza del sapere accettare anche chi vediamo differente'.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS