Grandi novità in arrivo per i fan degli Who.

La storica band si è riunita per un nuovo album e un nuovo tour, a distanza di 13 anni dall’uscita di Endless Wire, datato 2006.

Pete Townshend ha rivelato a Rolling Stone di aver già registrato 15 demo, che a breve verranno perfezionate vocalmente dal cantante del gruppo, Roger Daltrey.

'Ci sono alcune ballate dark, roba heavy rock, musica elettronica sperimentale, brani campionati e melodie Who-ish che hanno inizio con una chitarra che va in yanga-dang', ha dichiarato il chirattista, ammettendo come la voce del gruppo inizialmente non fosse del tutto entusiasta del progetto.

'Ho dovuto bullizzarlo per ottenere la risposta che volevo, che poi non è arrivata - ha aggiunto Townshend -. Ha blaterato per un po’, ma alla fine ho puntato i piedi e gli ho detto: “Roger, non mi interessa se ti piace o meno questa roba, ti piacerà tra 10 anni”'.

Daltrey ha aggiunto al magazine: 'Sono tutte belle canzoni, ma a volte le ascolto e penso: “Non posso aggiungere nulla a tutto ciò o migliorarlo attraverso il mio lavoro da cantante, rispetto a quanto ha già fatto Pete”. Ci sono almeno cinque o sei brani su cui poter lavorare. Sono sicuro che il risultato sarà incredibile. Presto mi applicherò su di loro'.

Daltrey, che nel 2018 ha avuto un discreto successo con il suo album di cover da solista, spera che la chimica con la band sia rimasta intatta.

'Non comunichiamo molto, ma è colpa mia, sono diventato molto chiuso. Non so perché, ma lo accetto. Se c’è ancora chimica? Spero di sì. È passato un anno da quando abbiamo lavorato insieme. Presto ne sapremo di più'.

Gli Who saranno accompagnati in tour da un’orchestra sinfonica.

L’unica data ufficiale al momento è quella del Madison Square Garden, New York, ad aprile, un mese dopo il 75esimo compleanno di Daltrey.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS