A dieci anni dalla sua scomparsa, si torna a parlare dei presunti abusi sessuali di Michael Jackson.

Al prossimo Sundance Festival verrà presentato in anteprima un documentario, intitolato 'Leaving Neverland', che punta il dito contro il Re del Pop.

Secondo la rivista Rolling Stone, che cita una sinossi della produzione, 'al culmine della sua popolarità, Michael Jackson iniziò una lunga relazione con due bambini, di 7 e 10 anni, e con le loro famiglie. Ora hanno 30 anni, e raccontano di come Jackson abusò sessualmente di loro, e come riuscirono a convivere con questi ricordi anni dopo'.

Il titolo del documentario menziona Neverland, la grande tenuta che Michael ha costruito a Santa Barbara, in California. Qui Jackson amava intrattenere i suoi piccoli amici con giochi, performance e pigiama party.

La pellicola è prodotta e diretta da Dan Reed. Top secret, invece, l’identità dei due ragazzini protagonisti del documentario.

Il Sundance Festival 2019 si svolgerà dal 24 gennaio al 4 febbraio in Utah.

Nel 2005, quando Michael era ancora in vita, due fratelli ventenni accusarono la star di molestie. L’artista è stato assolto da tutte le accuse.

Respinte pure le accuse arrivate nel 2013, quattro anni dopo la sua morte, dal coreografo Wade Robinson, che ha dichiarato di essere stato molestato all’età di 7 anni.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS