Kanye West ha problemi di comunicazione e sua moglie Kim Kardashian gli dà una mano a superarli. Negli ultimi mesi il rapper di 'Life of Pablo' è stato sotto forti pressioni a causa di alcuni commenti bizzarri, inclusi quelli sulla schiavitù dei neri e il supporto per il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Ma la mora 37enne, mamma di tre figli insieme al rapper, sa bene che le sue intenzioni sono sempre positive.

'Provo a dargli dei consigli, lo aiuto a comunicare', ha condiviso la diva del social in un’intervista con il varietà tv Extra. 'So che non è bravo a comunicare, ma ha un cuore enorme. So a cosa vuole arrivare … e non vedo l’ora che ci riesca'.

West nel frattempo è atteso alla Casa Bianca per un meeting con il presidente, durante il quale verranno toccati temi 'bollenti', tra cui l’economia del Paese, le riforme sul carcere, e la lotta contro la violenza.

'Si parlerà della città di Chicago e anche di altre cose che sono in programma', ha aggiunto Kim. 'Spero tanto che il presidente stia ad ascoltare'.

La stessa superstar di Al passo con i Kardashian ha di recente offerto il suo contribuito in ambito politico. Grazie alle sue pressioni su Trump, infatti, la 63enne Alice Marie Johnson ha ricevuto la grazia dopo 22 anni di prigione, per un crimine non-violento commesso nel 1996.

'È stato davvero bello', ha detto Kim al riguardo. 'Io dico sempre: qualsiasi siano le tue vedute, non si tratta di politica, si tratta di persone'.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS