Rita Ora vuota il sacco sulla sua vita sentimentale e sessuale dopo aver innescato una serie di polemiche con la sua nuova hit Girls, definita un 'inno alla bisessualità'.

La cantante 27enne ha collaborato con Cardi B, Charli XCX e Bebe Rexha sul brano, che, in una strofa, recita: 'A volte vorrei solamente baciare le ragazze, le ragazze, le ragazze/ Vino rosso, vorrei baciare le ragazze, le ragazze, le ragazze'.

'Sono 50/50 e non lo nasconderò mai'.

Dopo l’uscita del brano, inevitabilmente, è stato chiesto a Rita se fosse bisessuale, ma la popstar si è limitata a dire di essere una donna dalle larghe vedute e di non essere un’amante delle etichette.

'Le persone che ragionano in quel modo sono ristrette di mentalità. Non era quello il messaggio della canzone. E poi non credo che interessi', ha aggiunto.

Ad aver infiammato la polemica sul testo è stata la cantante Hayley Kiyoko, definendolo 'pericoloso' per l’intera comunità LGBTQ.

'Fa più male che bene alla comunità LGBTQ - ha scritto la Kiyoko -. Non ho bisogno di bere vino per baciare ragazze. Io amo le donne sempre. Questo tipo di messaggio è molto pericoloso perché sminuisce e falsa la purezza dei sentimenti di un'intera comunità'.

A quel punto è arrivato il comunicato-verità della Ora: 'Nell’arco della mia vita, ho avuto delle relazioni romantiche sia con donne, sia con uomini'.

'Mi dispiace per il modo in cui mi sono espressa in questa canzone. Non farei mai del male alla comunità LGBTQ o alle persone intenzionalmente. Cerchiamo di guardare avanti, spero che continuando a esprimere me stessa attraverso la mia arte possa dare ai miei fan la forza di sentirsi orgogliosi di essere stessi, così come sto facendo io. Ho lottato con tutta me stessa per la comunità LGBTQ per tutta la mia carriera e sempre continuerò a farlo'.

LATEST NEWS