Justin Bieber medita una scelta esistenziale. Il cantante canadese sta pensando di dire addio alla sua carriera da star della musica pop per dedicarsi alla religione.

Dopo i vari scandali del passato e i comportamenti da censura - dalle aggressioni ai paparazzi fino all’arresto per droga -, il 24enne è riuscito a 'risorgere' grazie alla fede in Dio, tanto da avere in mente un cambio di vita decisamente radicale.

'Per Justin, la fede è troppo importante - ha rivelato una fonte vicina alla popstar al magazine Heat -. Dopo aver affrontato tante sfide sotto la costante pressione della fama, i problemi familiari e sentimentali, sente che sia stato salvato dall’alto'.

'La religione è l’unica cosa a mantenere Justin sulla retta via. C’è una parte di lui che è tentata di rinunciare alla musica per dedicare la sua vita alla religione. Dice che è la cosa più grande in assoluto'.

Justin è inoltre reduce dall’ennesima rottura con Selena Gomez, con cui era tornato a far coppia dopo una pausa di riflessione durata tre anni.

Il cantante è membro della chiesa di Hillsong ed è amico del pastore Carl Lentz, che lo ha battezzato nel 2014 e che ancora esercita una forte influenza sulle sue scelte.

'Gli piace ancora andare alle feste, ma c’è una vocina nella sua testa che gli dice di fermarsi', prosegue l’insider. 'Le prime file sono riservate a lui e ai suoi amici. Può andare quando vuole e ottenere un trattamento VIP'.

In occasione delle recenti celebrazioni pasquali, la star ha scritto su Instagram: 'Gesù mi ha cambiato la vita. Pasqua non è un coniglietto di cioccolata. È il giorno in cui Gesù è morto sulla croce per i miei peccati e poi è risorto sfidando la morte'.

'Credo che tutto ciò sia davvero accaduto e ha cambiato tutto. Ora mi sento libero da ogni barriera e peccato. Sono figlio del mio Dio e lui mi ama per come sono, per chi sono e per dove mi trovo'.

ON TOUR - BUY TICKETS NOW!

,

LATEST NEWS