Baby K è tornata in radio con il tormentone dell’estate: 'Voglio ballare con te'.

Un singolo dal sound accattivante cantato in coppia con Andrés Dvicio, disponibile dal 2 giugno scorso, ma che non nasce per replicare il successo di 'Roma Bangkok'.

'Non ho mai avuto intenzione di fare una “replica”, ma solo la voglia di ricalcare il sound tropicale che permette di catapultarti al centro dell’estate', spiega Claudia Nahum, in arte Baby K, ai microfoni di Vanity Fair.

'La paura congela, io voglio sempre andare avanti. Ho fatto talmente tante cose assurde nella mia vita che ho imparato a non farmi domande'.

Nata a Singapore, cresciuta a Londra e vissuta a Roma da quando era una teenager, la cantante è sinonimo di energia anche se la vita nomade condotta dalla cantante, spesso l’ha portata ad affrontare situazioni spinose, rese ancora più complicate dal linguaggio.

'Il rischio di non essere capita fa parte della mia musica, ma soprattutto della mia storia. Fino a 3 anni parlavo solo indonesiano. E quando ho lasciato Londra per tornare in Italia, facevo confusione con i verbi. Preferivo stare zitta e facevo di tutto per essere accettata. Oggi non è più cosi: la diversità che mi porto dentro mi permette di divertirmi, e sono ormai consapevole che non tutti possano comprendermi'.

LATEST NEWS